IndiceCalendarioFAQCercaLista utentiGruppiRegistrarsiAccedi

Condividere | 
 

 Coniglio alla senape

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
giulia.tato



Messaggi : 13
Data d'iscrizione : 16.11.10

MessaggioOggetto: Coniglio alla senape   Mar Nov 23, 2010 11:03 pm

CONIGLIO ALLA SENAPE

• coniglio a pezzi
• brodo vegetale
• vino bianco
• aromi: salvia, rosmarino, alloro, erba cipollina, aglio, zenzero in polvere, paprika, ginepro e pepe in grani
• 3 cucchiai di senape
• 3 cucchiai di panna vegetale
• olio extravergine d’oliva

Come primissima ed essenzialissima operazione mettete a marinare il coniglio già tagliato a pezzi (la quantità dipende da quanti coperti volete preparare) in una vinaigrette così composta: 2 parti di olio e 1 di vino, qualche foglia di salvia, un rametto di rosmarino, un paio di foglie d’alloro, qualche filo d’erba cipollina, una spruzzato di zenzero in polvere e una di paprika, qualche bacca di ginepro e siate generosi con i grani di pepe.

Attenzione: la carne non deve navigare nel liquido, ma esserne cosparsa, quindi regolatevi in base alla q.tà della carne. Il vino nella marinatura serve per togliere quell’eventuale reminiscenza di selvatico che personalmente proprio non sopporto.
Lasciate marinare in frigorifero almeno per 4 ore.

Preparate il brodo vegetale a base del tradizionale trittico sedano, carota e cipolla, ma potete anche personalizzarlo magari con l’aggiunta di sedano rapa, spinaci, carciofi, zucca o cavoli; quello che avete insomma.

Scaldate olio e aglio in una padella che contenga comodamente il coniglio, ma che non lasci troppo spazio libero in cui l’unto possa proliferare. A olio caldo rosolate la carne su tutti i lati e sfumate con una spruzzata di vino bianco (versato sul bordo della pentola e non direttamente sulla carne), alzate il fuoco e fate evaporare l’alcool.

Aggiungete un mestolo alla volta di brodo vegetale, senza pezzi di verdure ovviamente e portate a cottura. Per 6 pezzi ci vorranno circa 25 minuti.

Come potete notare non abbiamo ancora salato! Effettivamente se riuscite a regolarvi con le spezie, se fate ridurre il brodo, se sfumate correttamente il vino e con l’aiuto della salsa alla senape, molto saporita, potete non salare.
Attenzione: io non amo il sale, tuttavia una pietanza insipida non riscuote mai grande successo, a cottura quasi ultimata quindi assaggiate il sugo e annusate il vapore, se naso e bocca concordano nel poco sapore aggiungete un pizzico di sale.

La salsa: emulsionate senape e panna con 2 cucchiai d’olio.

Togliete il coniglio dalla pentola e mettetelo da parte tenendolo al caldo.
Filtrate il sugo in un colino per eliminare l’aglio e tutti gli aromi solidi, sgrassate quindi il fondo di cottura aggiungendo la salsa al sugo e cuocete a fuoco super basso con l’aggiunta di qualche fiocchetto di burro per qualche minuto.

Disponete il coniglio sul piatto di portata e bagnate con la salsa.

Questa sera ho accompagnato questa pietanza con delle lenticchie stufate al pomodoro, ma ottimo abbinamento sarebbe anche con pomodori ripieni gratinati o delle semplicissime zucchine grigliate.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
priscilla.pt



Messaggi : 185
Data d'iscrizione : 21.11.09
Età : 40
Località : torino

MessaggioOggetto: Re: Coniglio alla senape   Sab Nov 27, 2010 11:57 pm

complimenti Giulia! bounce
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
giulia.tato



Messaggi : 13
Data d'iscrizione : 16.11.10

MessaggioOggetto: Re: Coniglio alla senape   Lun Nov 29, 2010 4:23 am

grazie! cucinare è un piacere bounce
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: Coniglio alla senape   Oggi a 6:48 pm

Tornare in alto Andare in basso
 
Coniglio alla senape
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Ristoranti a buffet, alla carta e per pasti veloci
» Acquisti alla fiera Il mondo creativo di Bologna
» RE: BIENNALE DI VENEZIA E RITORNO ALLA FIGURAZIONE; PERCHE' NON C'E' NUNZIANTE?
» Intervista a Lola Airaghi alla Fumetteria Arcadia di Bergamo
» Alternative alla sperimentazione sugli animali: la legge delle 3 R

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
gnam :: Secondi :: Secondi di carne-
Andare verso: